Los

61

Domenico Piola (Genova 1627-1703), Allegorie della Pittura e della Scultura - coppia [...]

In Old Masters Paintings (Genova)

Diese Auktion ist eine LIVE Auktion! Sie müssen für diese Auktion registriert und als Bieter freigeschaltet sein, um bieten zu können.
Sie wurden überboten. Um die größte Chance zu haben zu gewinnen, erhöhen Sie bitte Ihr Maximal Gebot.
Ihre Registrierung wurde noch nicht durch das Auktionshaus genehmigt. Bitte, prüfen Sie Ihr E-Mail Konto für mehr Details.
Leider wurde Ihre Registrierung durch das Auktionshaus abgelehnt. Sie können das Auktionshaus direkt kontaktieren über 0039 (0) 108395029 um mehr Informationen zu erhalten.
Sie sind zurzeit Höchstbietender! Um sicher zustellen, dass Sie das Los ersteigern, melden Sie sich zum Live Bieten an unter , oder erhöhen Sie ihr Maximalgebot.
Geben Sie jetzt ein Gebot ab! Ihre Registrierung war erfolgreich.
Entschuldigung, die Gebotsabgabephase ist leider beendet. Es erscheinen täglich 1000 neue Lose auf lot-tissimo.com, bitte starten Sie eine neue Anfrage.
Das Bieten auf dieser Auktion hat noch nicht begonnen. Bitte, registrieren Sie sich jetzt, so dass Sie zugelassen werden bis die Auktion startet.
1/4
Bieten ist beendet
Das Auktionshaus hat für dieses Los keine Ergebnisse veröffentlicht
Genova
Domenico Piola (Genova 1627-1703), Allegorie della Pittura e della Sculturacoppia di dipinti olio su tela, cm 37,5x57,5, Soprattutto nella seconda metà del XVII secolo, nel momento più rigoglioso e spettacolare della pittura barocca, s’era affermato il gusto dei dipinti seriali per la decorazione degli interni dei palazzi patrizi genovesi. Ai pittori venivano così richieste spesso raffigurazioni allegoriche come quelle delle Stagioni, delle Muse, delle Arti, insomma di soggetti che si prestavano facilmente alle più varie e fantasiose interpretazioni. Domenico Piola, che dopo la dipartita dell’amico e maestro Valerio Castello, ne aveva ereditato il ruolo di assoluto dominatore della scena artistica genovese della seconda metà del secolo, fu senza dubbio il più fecondo interprete di questo particolare genere di opere decorative. Attingendo ad un repertorio di grande successo in cui s’era già particolarmente segnalato il proprio maestro, Piola rese protagonisti di queste sue opere teneri putti, immagini della prima infanzia, tutti rosee fossette e morbide cedevolezze, dediti per trastullo alla pittura, alla scultura ed alla musica, con l’utilizzo degli strumenti musicali più in voga a quel tempo. Un vero sovvertimento di quanto la classicità del secolo precedente aveva prodotto con immagini simboliche assai più solenni e spesso perfino algide. Le quattro opere qui riprodotte, le cui piccole dimensioni hanno indubbiamente imposto il rapido carattere “bozzettistico” dell’esecuzione, aggiungono inoltre una variante interpretativa nell’ambientazione paesaggistica in cui si diluisce il protagonismo dei personaggi, e l’alto carattere simbolico dei temi illustrati, acconciandoli alla scelta del formato ridotto.
Domenico Piola (Genova 1627-1703), Allegorie della Pittura e della Sculturacoppia di dipinti olio su tela, cm 37,5x57,5, Soprattutto nella seconda metà del XVII secolo, nel momento più rigoglioso e spettacolare della pittura barocca, s’era affermato il gusto dei dipinti seriali per la decorazione degli interni dei palazzi patrizi genovesi. Ai pittori venivano così richieste spesso raffigurazioni allegoriche come quelle delle Stagioni, delle Muse, delle Arti, insomma di soggetti che si prestavano facilmente alle più varie e fantasiose interpretazioni. Domenico Piola, che dopo la dipartita dell’amico e maestro Valerio Castello, ne aveva ereditato il ruolo di assoluto dominatore della scena artistica genovese della seconda metà del secolo, fu senza dubbio il più fecondo interprete di questo particolare genere di opere decorative. Attingendo ad un repertorio di grande successo in cui s’era già particolarmente segnalato il proprio maestro, Piola rese protagonisti di queste sue opere teneri putti, immagini della prima infanzia, tutti rosee fossette e morbide cedevolezze, dediti per trastullo alla pittura, alla scultura ed alla musica, con l’utilizzo degli strumenti musicali più in voga a quel tempo. Un vero sovvertimento di quanto la classicità del secolo precedente aveva prodotto con immagini simboliche assai più solenni e spesso perfino algide. Le quattro opere qui riprodotte, le cui piccole dimensioni hanno indubbiamente imposto il rapido carattere “bozzettistico” dell’esecuzione, aggiungono inoltre una variante interpretativa nell’ambientazione paesaggistica in cui si diluisce il protagonismo dei personaggi, e l’alto carattere simbolico dei temi illustrati, acconciandoli alla scelta del formato ridotto.

Old Masters Paintings (Genova)

Auktionsdatum
Ort der Versteigerung
Mura di S. Bartolomeo
16
Genova
16122
Italy

Für Cambi Casa d'Aste Versandinformtation bitte wählen Sie 0039 (0) 108395029.

Wichtige Informationen

Frais de vente : 25% TTC + 3%HT en cas d'adjudication Live. Pour tout renseignement, veuillez contacter la Maison de Ventes au 0039 (0) 108395029 ou à info@cambiaste.com

AGB

Vollständige AGBs